Il maggiore assicuratore svizzero aggiunge i pagamenti Bitcoin e Ether

Lunedì Atupri, un’assicurazione sanitaria svizzera, ha dichiarato che i suoi 200’000 clienti potranno ora effettuare i pagamenti utilizzando bitcoin ed etereo. L’azienda, che ha 110 anni, sostiene di essere il „primo“ assicuratore in Svizzera ad accettare le valute criptate.

Atupri ha detto che i pagamenti saranno effettuati

In una dichiarazione, Atupri ha detto che i pagamenti saranno effettuati attraverso la società finanziaria di crittografia locale regolamentata Bitcoin Suisse, con la quale ha stretto una partnership. L’azienda sanitaria bernese non tratterrà né bitcoin (BTC) né etere (ETH), ma solo il contante convertito che riceverà dalla Bitcoin Suisse.

„In qualità di pionieri digitali nel settore sanitario, anticipiamo le tendenze sociali e offriamo soluzioni assicurative con prospettive a lungo termine“, ha dichiarato Caroline Meli, responsabile marketing e vendite di Atupri.

„La tecnologia Blockchain e l’uso associato delle valute crittografiche diventerà sempre più importante“, ha aggiunto.

Fondata nel 1910 come fondo di assicurazione sanitaria aziendale per le Ferrovie Federali Svizzere, Atupri è cresciuta fino a diventare uno dei maggiori assicuratori sanitari del paese dell’Europa centrale. Nel 2019, l’azienda ha registrato una raccolta premi di 885 milioni di dollari.

Armin Schmid, responsabile della Bitcoin Suisse crypto payments, ha dichiarato:

„Siamo lieti della partnership con Atupri e garantiamo opzioni di pagamento sicure e semplici con le valute criptate“.

Bitcoin Suisse si occupa del trading di beni digitali

Tra le altre cose, Bitcoin Suisse si occupa del trading di beni digitali per i clienti. Offre anche servizi di custodia criptata.

A maggio, la società ha aggiunto alla sua piattaforma oro, argento e platino, consentendo agli utenti di negoziare i metalli preziosi sia contro BTC che contro ETH, oltre ad altre cinque importanti valute fiat. Le negoziazioni di metalli preziosi sono disponibili per il trading 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con regolamento immediato in contanti, ha detto.

La Svizzera, con il suo paradiso fiscale criptato di Zugo, ha assunto una posizione progressista verso i beni criptati legalizzandone l’uso e formalizzando le transazioni criptate in una serie di contesti diversi. Il Paese vede il denaro virtuale e la tecnologia a catena di blocco come innovazioni strategiche nella finanza globale.

Bitcoin